Video – Bruciano rifiuti tossici: due algerini arrestati in flagrante

Condividi

 

rifiuti3 nov – Due algerini sorpresi mentre alimentavano un “rogo tossico” appiccato sui rifiuti nella “Terra dei Fuochi”, a poche decine di metri dal centro abitato di Casal di Principe, nel Casertano, sono stati arrestati dai carabinieri. I militari hanno anche denunciato per sversamento illecito di rifiuti 13 persone, tra le quali operai edili, elettrotecnici, operai e due madri di famiglia.

I due arrestati sono stati trovati in possesso di uno zainetto contenente accendini e materiali infiammabili, che sono stati sequestrati. Nell’area del rogo, dove c’erano diversi rifiuti speciali, è stato quindi eseguito un sopralluogo da parte dei tecnici dell’Arpa e dell’Asl.

Durante le indagini sono state utilizzate anche telecamere nascoste con le quali e’ stato registrato il movimento di persone in un sito nel comune di Casal di Principe interessato dal fenomeno dello sversamento illecito dei rifiuti e dai roghi tossici”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -