Poliziotti aggrediti da amici e parenti di un marocchino arrestato

Condividi

 

pol3 nov – Una pattuglia di polizia, la notte scorsa, ha rischiato il linciaggio durante un arresto a Barriera di Milano. Gli agenti sono stati aggrediti dai parenti e dagli amici di un marocchino di 28 anni che era stato fermato poco prima, in via Monte Rosa, perché trovato in possesso di un coltello.

La pattuglia lo aveva notato a bordo di un’auto assieme ad un’altra persona che è fuggita non appena ha visto la polizia. Gli agenti hanno fermato il conducente, Adil Khamis, e lo stavano facendo salire in macchina quando sono stati affrontati e malmenati da una decina di nordafricani, intervenuti per difendere il connazionale.

Il marocchino, che è stato trovato in possesso anche di una collanina d’argento e 950 euro in contanti, è stato arrestato per minacce, violenza, lesioni e resistenza perché anche lui si era ribellato al fermo. Inoltre è stato denunciato per porto abusivo del coltello e ricettazione. Feriti tutti e due gli agenti, che dopo essere riusciti a portare a termine l’arresto sono finiti al pronto soccorso: dieci giorni di prognosi per ciascuno.

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Poliziotti aggrediti da amici e parenti di un marocchino arrestato”

  1. Ma come,risorse preziose tanto care ai cattosinistri,che ci arricchiscono sotto ogni aspetto e che ci pagheranno le pensioni!(O no?)

  2. sono bombe con sembianze umane , via dal nostro paese .

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -