Immigrati si fanno pagare e comprano alcolici ai minorenni

bereSENIGALLIA, 1 nov – I minorenni non possono acquistare alcolici per lo sballo? Nessun problema. Basta sganciare qualche euro a qualcuno, magari un immigrato, che ha più di 18 anni e che comperi bottiglie per il gruppo di ragazzini. Si moltiplicano a Senigallia le segnalazioni alle forze dell’ordine di alcolici acquistati “su commissione” di minorenni. In cambio di 4 o 5 euro, i maggiorenni acquisterebbero bottiglie di alcolici su richiesta di giovanissimi che il più delle volte li attendono fuori dal negozio.

Un fenomeno in espansione che riguarda soprattutto centri commerciali e supermercati. Maggiorenni pagati per fare gli acquisti proibiti. «La diffusione di alcolici tra i più giovani è un fenomeno sempre più preoccupante – prosegue Cicconi Massi, segretario di Confartigianato -. Il Comune ha cercato di combatterlo nel nuovo Regolamento di Polizia Urbana ma anche invitando le forze dell’ordine ad effettuare mirati controlli nei
locali».



   

 

 

1 Commento per “Immigrati si fanno pagare e comprano alcolici ai minorenni”

  1. Magari espellere gli immigrati che si rendono protagonisti di crimini odiosi come questo ?
    Naturalmente il ministro Kyenge ed IL presidente Boldrini devono rispondere di favoreggiamento !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -