Hackers attaccano Adobe, trafugati i dati di 38 milioni di clienti

Condividi

 

adobe30 ott. – Gli hacker che hanno attaccato il colosso del software ‘Adobe system’ a inizio ottobre hanno trafugato informazioni personali di almeno 38 milioni di utenti, non di soli tre milioni come inizialmente dichiarato dall’azienda. Lo ha riferito Adobe, ammettendo che il danno e’ molto piu’ grave di quanto inizialmente riportato. Adobe ha affermato inoltre che gli hacker sono riusciti ad avere accesso anche ai codici di Photoshop, uno dei programmi dell’azienda piu’ diffusi sul mercato, per la creazione e la modifica di immagini.

A inizio ottobre l’azienda aveva invece riferito che erano stati rubati solo i codici di Acrobat Pdf, per la creazione di documenti, e ColdFusion, per applicazioni web. L’azienda aveva precisato a inizio mese che i pirati informatici avevano trafugato da 2,9 milioni di utenti i loro nomi e i codici criptati delle carte di credito o debito, compresa la data di scadenza. Riguardo agli aggiuntivi 35,1 milioni di clienti, Adobe ha invece segnalato che probabilmente gli hacker hanno rubato solo i dati di accesso (nome e password). (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -