Cesena: Spedizione punitiva di maghrebini in ospedale, italiano pestato

ospedale30 ott – Una discussione per l’uso di un bagno si è trasformata in rissa. L’episodio si è consumato all’ospedale “Maurizio Bufalini” di Cesena. La vittima è un giovane, il quale poco prima di esser picchiato aveva visto nascere la primogenita. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, mentre il neo papà si trovava nella stanza insieme alla moglie e ad alcuni familiari è entrata una donna magrebina che voleva accompagnare il figlio nel bagno per fare pipì.

Il ragazzo ha spiegato alla straniera che le stanze del reparto di ostetricia sono dotate di bagni per motivi di privacy e che nei corridoi ci sono i servizi destinati per i visitatori. A quel punto la magrebina ha cominciato ad inveire, per poi abbandonare la camera. Ma il peggio doveva ancora arrivare. Quando il ragazzo è uscito dalla stanza per prendere una bevanda da un distributore automatico nel corridoio è stato avvicinato dal fratello della donna e da un altri magrebini.

L’individuo ha accusato il neo papà di aver alzato le mani contro la sorella, invitandolo ad uscire per regolare i conti. Successivamente è stato attaccato al muro e picchiato. L’intervento di un’infermeria ha evitato guai peggiori. Il malcapitato è stato accompagnato al pronto soccorso per le cure del caso, con prognosi di 20 giorni. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Cesena, giunti sul posto, hanno identificato almeno cinque persone, che saranno denunciato.

cesenatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Cesena: Spedizione punitiva di maghrebini in ospedale, italiano pestato”

  1. per colpa di certi politici l,italia verrà civilizzata da questi barbari

  2. livio MARTELLI

    è la fine..

  3. Bisogna sbatterli fuori!!! Tutti!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -