Vescovi: migliorare accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati

perego28 ott – ”Servono azioni puntuali per far crescere la credibilita’ dell’Italia sull’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati”. A chiederlo e’ la Fondazione Migrantes della Cei. In una nota, il Direttore Generale Fondazione Migrantes, mons. Giancarlo Perego ha definito il recente Consiglio d’Europa sul tema delle migrazioni ”un primo passo importante in ordine alla crescita della comune consapevolezza su un tema che deve diventare espressione concreta dell’Europa sociale e solidale, anche se un passo solo iniziale”.

Malgrado i successi raggiunti e, soprattutto, gli impegni assunti, sottolinea ancora Migrantes, ”la credibilita’ dell’Italia sarebbe stata maggiore in sede europea se, oltre alla solidarieta’ dimostrata di fronte a un flusso straordinario di migranti, ci fossimo presentati con una legge organica e un piano strutturato di accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati, con una burocrazia meno pesante, con un numero di accoglienze di richiedenti asilo e rifugiati superiore (oggi l’Italia ha dato accoglienza a 65.000 rifugiati contro i 600.000 della Germania ed e’ al sesto posto per accoglienze in Europa e al dodicesimo posto iin relazione alle accoglienze proporzionate con gli abitanti), oltre che con un progetto nuovo sull’isola di Lampedusa, dove oggi – si sottolinea – esiste un Centro di Accoglienza ancora in gran parte abbandonato all’incuria e non ospitale, a rischio di alluvione, e strutture inadeguate di accoglienza soprattutto per minori e famiglie”.



   

 

 

3 Commenti per “Vescovi: migliorare accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati”

  1. Ma costoro lo sanno che in Italia ci sono sei milioni di disoccupati,e che la maggior parte dei pensionati non supera i mille euro al mese?Lo sanno che il nostro debito pubblico registra record su record?Lo sanno che abbiamo un’imposizione fiscale che arriva a quasi il 70%?Se vogliono i clandestini se li portino a casa loro,e li mantengano a spese loro!

  2. L’ Europa deve essere sociale e solidale innanzitutto nei confronti degli Europei in difficoltà!

  3. La mafia ringrazia, i costruttori di carceri pure, forze dell’ordine e cittadini comuni sono molto preoccupati.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -