Bruciata con sigarette per costringerla a mendicare, romeni arrestati

Condividi

 

pol26 OTT – Hanno convinto una donna di 57 anni, loro connazionale a venire in Italia, per mesi l’hanno tenuta segregata in un casale abbandonato di una ex fabbrica sul Lungotevere Gassman, costringendola a chiedere l’elemosina, picchiandola e bruciandola con le sigarette se si ribellava.

I suoi aguzzini, un uomo di 59 anni ed una donna, di 46 anni, entrambi romeni in Italia senza fissa dimora, sono stati sottoposti a fermo con l’accusa di riduzione in schiavitù dalla polizia.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -