Espone striscione contro la Boldrini: espulso da Roma per tre anni

boldri25 ott – Esporre uno striscione contro Laura Boldrini può costare l’espulsione da Roma per tre anni. Lo sanno bene Davide Fabbri ed Antonio Pastore, gli autori del gesto che si sono visti recapitare un clamoroso verbale dalla questura di Roma.
I due si erano fatti fotografare, con lo striscione incriminato, lo scorso 15 ottobre davanti al Colosseo. Poi si sono recati davanti a Montecitorio, hanno srotolato lo striscione e si sono incatenati con una catena metallica ad una grata situata di fronte a Montecitorio.
Un gesto di contestazione per alcuni, una bravata per altri. Sicuramente esagerato il contenuto dello striscione: Priebke responsabile dei 335 morti delle Fosse Ardeatine – Boldrini responsabile dei 413 morti di Lampedusa”. Una vicenda che avrebbe potuto essere chiusa con il sequestro di striscione e catena metallica, una tirata d’orecchie in questura e qualche dichiarazione di solidarietà nei confronti del presidente della Camera.

Invece no. Davide Fabbri, che è residente a Cervia, si è visto recapitare pure un foglio di via, un “rimpatrio coatto” nel suo Comune di residenza, con l’obbligo di non tornare mai più a Roma per tre anni.
Un provvedimento considerato “urgente”, ritenendo la persona in questione pericolosa per la sicurezza pubblica. Pur non avendo precedenti penali. qelsi



   

 

 

14 Commenti per “Espone striscione contro la Boldrini: espulso da Roma per tre anni”

  1. Democraziaaaa….addio! Vomito.

  2. ADDIO DEMOCRAZIA : DANNO IL FOGLIO DI VIA , AD ITALIANI DELUSI DI QUESTA STUPIDA POLITICA, E FANNO ENTRARE DELINQUENTI CHE NON SANNO DI QUALE PERICOLO AGGIUNGONO A GLI ITALIANI CHE NON SI SANNO DIFFENDERSI , PER LE STRADE, MA SE CAPITA A ME QUALCHE DISAVENTURA , CON QUESTI EXTRA COMUNITARI; SE CON QUESTO NOME LI POSSIAMO CHIAMARE, LO AMMANETTO E LO SPEDISCO COME PACCO POSTALE ALLA BOLDRINI CHE FA LA GRANDIOSA PER FARSI NOTARE, MA ANCHE LEI COME GLI ALTRI POLITICI ANNO UNA SCALETTA DA RISPETTARE, ESEGUIRE ORDINI DALL’ALTO.

    • Ben detto, siamo diventati moi italiani gli extracomunitari. Loro con tutto quello che hanno fatto a Catania continuano a stare in Italia,mentre gli italiani vengono allontanati.

  3. Tipica azione fascista…….

  4. democrazia? poveri noi!!!! la parola piu’ bella del nostro vocabolario e’ sparita ormai da tempo!!!! Davide e Antonio come Mazzini….. esuli per aver osato e difeso l’onore della patria!!!!! bravi ragazzi.

  5. Questa donna è un pericolo per la democrazia. Oltrettutto non sa sorridere. Pollice verso

  6. livio MARTELLI

    che dire……………………………………………………………….

  7. Comincio a pensare che IL presidente Boldrini vorrebbe trasferire il suo ufficio a piazza Venezia; io saprei dove metterla !
    Si comincia a sentire opuzza di …….. regime comunista !
    Per fortuna non siamo nella vecchia URSS altrimenti il confino in Siberia era garantito !

  8. Davide Fabbri Vikingo

    SUL DOCUMENTO DELLA QUESTURA C’È SCRITTO “RIMPATRIO” È PAZZESCO SE TROVATO A ROMA SONO ARRESTATO. TUTTO QUESTO PERCHÉ SONO ITALIANO!!!!

  9. Alidea Firmini

    Non sono mai stata razzista. Anzi ! Stanno facendo di tutto per farmi cambiare opinione

  10. VERGOGNOSO…. il regime cinese invidia l’italia

  11. Che schifo!!!
    Tutti gli extracomunitari che infrangono le leggi e non fanno un cazzo però ce li dobbiamo tenere, perchè senno siamo razzisti!!

    Fanculo, tutti e sopratutto, fanculo alla boldrini!!

  12. Ma come diavolo è che la Kyenge espone uno striscione con scritto che clandestino non è reato e questi solo per aver affermato la verità vengono puniti per 3 anni? Mah, evviva la falsa democrazia!!!

  13. Davide Fabbri Vikingo

    ESPULSO PERCHÉ SONO ITALIANO E ANTICOMUNISTA

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -