Tosi: «Se la Kyenge non fosse nera non sarebbe mai stata ministro»

TOSI

22 OTT – «Se Cécile Kyenge non fosse nera, non sarebbe diventata ministro». Così Flavio Tosi, sindaco di Verona, al programma di Radio2 “Un Giorno da Pecora”, in una dichiarazione destinata a creare non poche polemiche.. Sulla nomina della Kyenge, secondo Tosi «è stata fatta una scelta politica: quella di mettere un ministro di colore, al di là di quella che poteva esser la reale esigenza del governo».

Alla domanda se crede che la Kyenge sia competente nel suo ruolo, l’esponente del Carroccio replica: «Non l’ho mai vista fare una proposta concreta, al di là di dire abolisco questo o quest’altro».

E lo Ius soli? «Non ha spiegato come intende renderlo compatibile con l’ordinamento italiano».

Come definirebbe, allora, la sua nomina da parte di Enrico Letta?

«Una scelta demagogica, per ora rischia di essere più il ministro della Propaganda che quello dell’Integrazione», ha concluso Tosi.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -