Bosa: vibrone di colera su paziente 73enne. Asl: Nessun pericolo di contagio

colera22 ott – Un vibrone del colera è stato isolato su un paziente sardo di 73 anni ricoverato prima a Bosa (Oristano) e poi a Sassari, dove è stato sottoposto a un intervento di colecistectomia. La Asl 5 di Oristano rassicura e precisa che “si può escludere categoricamente che il ceppo del batterio sia quello responsabile della forma epidemica contagiosa, ovvero la forma classica di colera.

Si tratta invece di un ceppo del batterio di vibrio cholerae non comune e non patogeno, quindi non in grado di sviluppare la malattia e non contagioso”. Nessun allarme, dunque, per la salute pubblica causato dal ritrovamento del batterio. Il paziente – fa sapere ancora la Asl – sta bene e non presenta alcun tipo di problema ricollegabile al vibro cholerae isolato nel suo organismo.

L’uomo era stato operato all’inizio di ottobre per coliche biliari. Come da prassi, durante l’intervento era stato eseguito un tampone biliare, poi inviato ai laboratori di Microbiologia della Aou di Sassari che hanno riscontrato la presenza di un vibrone di colera nella bile del pensionato.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -