Russia: casa concessa a immigrato. Ucciso e dato alle fiamme

pol-russ21 ott – Alcuni giorni dopo i violenti scontri a sfondo razziale avvenuti a Mosca, due giovani russi hanno ucciso un immigrato dell’Uzbekistan. Lo hanno riferito oggi le autorità della regione di Kaluga, a circa 160 chilometri a sudovest di Mosca.

I presunti autori dell’omicidio, di 21 e 26 anni, dopo avere ucciso l’uomo, avrebbero portato il corpo in un bosco per poi dargli fuoco. Apparentemente i due volevano andare a trovare un conoscente, ma hanno scoperto che si trovava in carcere e che la sua abitazione era stata concessa ad un uzbeko di 55 anni, così lo hanno ucciso.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -