Ecco come è stato preparato l’«assalto» di Roma, guerriglia organizzata

20 ott – Il gruppo di violenti, che ieri pomeriggio ha scatenato la guerriglia al centro di Roma, sapeva perfettamente quando, dove e chi colpire. Sono le 17.55 quando alla fine di via Pastrengo, poco prima di Via XX settembre, dove ha sede il ministero dell’Economia, passa la coda del corteo pacifico.

Un gruppo di circa venti persone costituisce uno spezzone isolato e compatto. Sono tutti vestiti di nero e, come mostrano le immagini esclusive del video, prima di sbucare nella via del Ministero si calano sul viso le maschere di Guy Fawkes, il rivoluzionario inglese reso celebre dal film V per Vendetta. A meno di cento metri dalle cancellate del dicastero, il gruppo si separa dal corteo e compone un cordone che avanza verso due camionette della Guardia di Finanza, al grido di “assedio, assedio”.

Per creare confusione vengono prima lanciati fumogeni e bombe carta e poi, con una manovra a tenaglia, sei finanzieri vengono bloccati fra l’ingresso sbarrato del palazzo e i blindati. Le forze dell’ordine provano a difendersi con gli scudi romani, ma vengono colpiti con mazze e sampietrini: è un assalto in piena regola, qualcuno prova persino a dare fuoco alla camionetta. L’assedio dura per più di cinque minuti e quando i rinforzi arrivano, il gruppo di violenti è già fuggito.

guerriglia

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -