Bonino: Sui marò accetto lezioni da tutti, con qualche distinguo

bonino19 ott – “Accetto consigli da tutti” specie in sede parlamentare, “ma un po’ meno sono disposta ad accettare polemiche che arrivano da altre parti”. E’ quanto ha detto il ministro degli Esteri Emma Bonino alle Commissioni riunite Esteri e Difesa durante l’audizione congiunta con il collega Mario Mauro, in riferimento alla vicenda dei due marò italiani trattenuti in India.

“Vanno bene lezioni da tutti, con qualche distinguo”, ha spiegato la titolare della Farnesina, dopo le recenti critiche a tal proposito, arrivate anche dal suo predecessore Giulio Terzi.
Il governo Letta ha “ereditato un dossier di grande complessità” sulla vicenda dei due marò italiani trattenuti in India, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

“Il nostro impegno è portare a casa i marò. Dove si è bloccato il discorso, che al momento penso stiamo superando, è l’interrogatorio dei quattro militari che erano sulla nave” con Latorre e Girone. “Noi giustamente ci rifiutiamo di rimandarli in India per essere interrogati e il braccio di ferro sta in queste dimensioni”, ha commentato Emma Bonino, precisando che una volta in Italia “i nostri connazionali avranno un processo davanti una corte speciale” e per loro varrà “la presunzione di innocenza”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -