Comune di Bologna: no al grassetto nelle fotocopie, consuma inchiostro

Condividi

 

boldBologna, 15 ott – In tempi di ristrettezze tutto si riduce all’osso e a Palazzo d’Accursio da oggi si risparmia anche sui “grassetti” delle fotocopie. A dare le indicazioni ai dipendenti pubblici sulle modalità di risparmio dell’inchiostro è una circolare firmata dai dirigenti Osvaldo Panaro e Barbara Biondi nella quale si specificano alcune precauzioni da adottare per scongiurare gli sprechi.

Oltre ad assicurarsi di aver davvero esaurito completamente le cartucce prima di sostituire il toner, si suggerisce di preferire sempre le stampanti laser e di stampare solo testi redatti con caratteri a ridotto consumo di inchiostro, quindi anche no al “bold” e ai caratteri troppo grandi. In questo modo si conta di ridurre i numeri annui che si sommano nella voce di spesa delle 2.400 stampanti di proprietà del Comune felsineo e delle fotocopie.
www.bolognatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -