Kyenge: a Lampedusa arrivano soprattutto rifugiati e con questo criterio devono essere trattati

kyenge12 ott – Dopo le parole di Enrico Letta Letta: Mediterraneo sicuro, da lunedì missione umanitaria navale e aerea

E’ scesa in campo anche il ministro per l’Immigrazione, Cecile Kyenge. Gli immigrati che tentano di raggiungere le coste di Lampedusa spesso non sono clandestini, ma rifugiati, e con questo criterio devono essere trattati. Gli immigrati vittime della strage di Lampedusa del 3 ottobre, ha detto il ministro, “secondo le convenzioni internazionali non potevano essere soggetti al reato di clandestinita’ perche’ sono persone che arrivano sulle coste per chiedere aiuto, che fuggono da territori in guerra”.

Pertanto, ha aggiunto, “si tratta di un altro fenomeno, quello dei richiedenti asilo che devono essere sottoposti a leggi diverse che devono interessare prima di tutto l’Europa”. “Secondo le convenzioni internazionali e l’articolo 10 della nostra Costituzione”, ha sottolineato il ministro, “queste persone non potevano essere soggette al reato di clandestinita’ perche’ sono persone che fuggono da conflitti per cercare un posto dove vivere in pace”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -