Bologna: emergenza sanitaria carcere Dozza, “16 casi di tubercolosi”

tbc11 ott – La situazione sanitaria all’interno del carcere della Dozza a Bologna è oggetto in Giunta Regionale di un’interrogazione del consigliere Giovanni Favia (Gruppo Misto). A suo avviso la Casa circondariale felsinea rappresenta sotto questo aspetto “uno degli esempi più lampanti dello stato emergenziale delle carceri emiliano-romagnole”.

Il consigliere riferisce che nel corso di quest’anno “sarebbero stati segnalati 16 casi di operatori sanitari oggetto di contagio da tubercolosi, mentre vi sarebbe stata un’attività dell’Azienda Usl di Bologna volta a dare poca visibilità a questo dato”. Favia chiede quindi quanti casi di Tbc si siano verificati dal 2008 ad oggi tra i detenuti della Casa Circondariale di Bologna Dozza e quanti tra il personale della Polizia penitenziaria e tra quello sanitario operanti nella medesima struttura. Il consigliere vuole anche sapere “quanti sono i certificati di malattia professionale redatti e quante le denunce inviate all’Inail, ai servizi di Prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro ed alla Procura della Repubblica relativamente alla Casa Circondariale di Bologna Dozza”.

Favia sollecita infine la Regione ad “accelerare il percorso di consolidamento dei servizi sanitari dentro gli istituti penitenziari affinché la persona detenuta – osserva – si senta tutelata dal punto di vista sanitario allo stesso modo delle persone al di fuori degli istituti di pena”. Nell’interrogazione si chiede infine alla Giunta se non ritenga opportuno “tutelare maggiormente il personale sanitario che opera negli istituti penitenziari oggi esposto a rischi elevati di contagio da malattie infettive”.“

bolognatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Bologna: emergenza sanitaria carcere Dozza, “16 casi di tubercolosi””

  1. Ecco, adesso verrà fuori pure la peste…così giusto per svuotarli e rimetterli in libertà!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -