Roma: Maxi rissa tra immigrati ubriachi, volano calci, pugni e bastonate

rissa10 ott – Maxi rissa davanti ad un ristorante di Pantano Borghese. I carabinieri del nucleo radiomobile di Roma, diretti dal tenente Colonnello  Claudio Rubertà, hanno arrestato cinque cittadini del Bangladesh, di età compresa tra i 29 ed i 43 anni. Per loro l’accusa è di rissa aggravata.

I cinque stranieri, in via Casilina 565, a causa di qualche bicchiere di troppo, hanno cominciato a litigare, ne è nata così una violenta rissa, “un tutti contro tutti”, dove sono volati calci pugni e addirittura bastonate. Alcuni passanti hanno notato la scena e allarmati  hanno chiamato il 112.

I militari intervenuti sul posto hanno dovuto faticare non poco per riportare la calma. I rissosi bloccati dai militari dell’Arma, sono stati poi medicati presso l’ospedale “S. Eugenio” e ne avranno dai cinque ai sei giorni. Dopo l’arresto, i cinque sono stati accompagnati in caserma, a disposizione del’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo. Sequestrati dai Carabinieri anche i bastoni utilizzati nella “zuffa”.
www.romatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

4 Commenti per “Roma: Maxi rissa tra immigrati ubriachi, volano calci, pugni e bastonate”

  1. i soliti rissosi, comunque x rispondere a “dora”,consiglierei di andare anche in giro on line su altre testate giornalistiche notera’ che e’ la stessa cosa ,sono certi tipi di stranieri a creare queste notizie che sono maggiori e tante,

    poi torni su questa , vedra’ che non si parla solo di stranieri ,

  2. perchè tutti questi articoli sulle risse tra stranieri? anche gli italiani fanno le risse. questi articoli sono per far credere che tutti gli stranieri sono ubriachi e violenti, ma non è cosi.

    • Lei non sa leggere, evidentemente. Questo articolo non parla di tutti gli immigrati, ma solo di 5.
      Se poi lei vuole generalizzare è un problema suo, non nostro.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -