Il M5S e la balla del reato per chi soccorre stranieri in mare

Condividi

 

10 0tt – Via libera all’emendamento per l’abolizione del reato di immigrazione clandestina. La commissione Giustizia del Senato ha approvato il testo del M5S, a firma di Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi. L’emendamento ha potuto contare sui voti a favore dei pentestellati e del partito democratico.

“Con questo emendamento le espulsioni dei cittadini irregolari potranno procedere per via civile senza inghippi e spese burocratiche (che gravano sulle tasche dei cittadini italiani) e chi troverà persone in mezzo al mare potrà salvarle senza incorrere in nessun tipo di reato. Non li lasceremo più morire. Più sicurezza e più umanità”. Così i senatori del M5s Buccarella e Cioffi, presentatori dell’emendamento.

Questa è una sonora balla. Difatti chi soccorre persone in mare non viene ritenuto responsabile di alcun reato.

Ecco il testo in vigore: “fermo restando quanto previsto dall’articolo 54 del codice penale, non costituiscono reato le attività di soccorso e assistenza umanitaria prestate in Italia nei confronti degli stranieri in condizioni di bisogno comunque presenti nel territorio dello Stato”. Il soccorso è addirittura un obbligo, e la sua omissione un reato, se si tratta di pubblici ufficiali. Basta con le balle!!

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -