Torna lo spettro del prelievo forzoso su alcuni conti bancari

bce9 ott – (WSI) Lo spettro del prelievo forzoso imposto su alcuni conti bancari, dopo il precedente di Cipro, non è affatto rientrato, anche se sono mesi che non se ne parla più.

A riportare l’allarme è Joerg Asmussen, membro del Consiglio esecutivo della Banca centrale europea, che ha sottolineato in una intervista esclusiva rilasciata al canale Cnbc, che i depositi potrebbero essere intaccati, se in futuro si verificasse il fallimento di una banca europea.

Riferendosi alla situazione che si è verificata a Cipro, Asmussen ha precisato che la situazione è stata “unica”, ma non c’è alcun dubbio sul fatto che le sue parole riportino forti timori sulla possibile confisca dei depositi dei cittadini europei.

L’economista e politico tedesco ha precisato che i depositanti farebbero fronte a una tale situazione in “circostanze rare e improbabili”, visto che prima di ricorrere a questa soluzione si attingerebbe ad altri asset e che i depositi di un ammontare inferiore ai 100.000 europei sarebbero ancora protetti.

Al di là delle sue rassicurazioni, il punto è che dell’eventualità di nuove confische di depositi bancari, Asmussen ne ha parlato.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -