Cancellieri: “Non è mai successo che l’amnistia riguardasse un reato finanziario”

cancellieri9 ott – “Non è mai successo che l’amnistia riguardasse un reato finanziario” e quindi poche speranze per Silvio Berlusocni. Lo dice Anna Maria Cancellieri che ricorda come sia compito del Parlamento “decidere quali reati toccare”. Il Pd mangia la foglia: dopo la lettura del discorso di Giorgio Napolitano i dem avevano sgranato gli occhi. L’incubo era lo stesso degli ultimi venti anni: “Così rischiamo di salvare Silvio” hanno pensato i parlamentari che hanno subito provato a tamponare le richieste del Presidente. Tra “vediamo” e “aspettiamo” è stata proprio la Cancellieri a buttare acqua sul fuoco e a dare il “liberi tutti”.

Un uomo solo – Certo è che se aministia e indulto dovessero arrivare davvero, Silvio potrebbe pensarci seriamente: i suoi parlamentari già pensano a come far pesare la loro forza per strappare piccole concessioni alle opposizioni. E dal Pd c’è anche chi, come Beppe Fioroni, punta ad ammorbidire ogni discorso perché, alla fine, non si può pensare ad una riforma così importante pensando solo al Cav: “Sarebbe grave se partisse il solito stucchevole refrain che i provvedimenti seppur giusti debbono valere per tutti meno che per uno, sennò è meglio non fare nulla Questo sarebbe un grave errore”. Piccole speranze per il Cav.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -