Tensione tra Russia e Olanda, Putin esige scuse per l’arresto dell’ambasciatore

PUTIN

8 ott. – Il presidente russo Vladimir Putin esige delle scuse dai Paesi Bassi a seguito di un incidente diplomatico: Mosca sostiene che la poliziadell’Aja lo scorso weekend abbia prelevato l’ambasciatore russo Dmitry Borodin dalla sua abitazione, per poi averlo detenuto e interrogato diverse ore.
“E’ una grossa violazione della convenzione di Vienna”, ha affermato Putin, come riferisce l’agenzia di stampa nazionale Ria Novosti, “Ci aspettando delle spiegazioni e delle scuse, e anche che i colpevoli vengano puniti”.

Alexander Lukashevich, portavoce del ministero degli Esteri russo, ha raccontato che l’ambasciatore e’ stato prelevato a forza, davanti ai suoi figli, e tenuto in commissariato tutta la notte senza motivo.
I rapporti tra il Cremlino e i Paesi Bassi sono tesi da quando la polizia russa ha incriminato per pirateria i 30 attivisti di Greenpeace che con la nave olandese ‘Artic Sunrise’ protestavano contro le trivellazioni nell’Artico.
(AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -