Lampedusa: Con l’aereo della Kyenge don Konrad porta soldi ai superstiti

Konrad-Krajewski

7 ott – Bergoglio avrebbe voluto andare lui stesso a Lampedusa, ma diventava complicato. Ecco perché ha mandato don Konrad, utilizzando però l’aereo della Kyenge.

«Monsignor Krajewski a Lampedusa: da Papa Francesco un aiuto a ciascuno dei superstiti per provvedere alle esigenze più immediate». L’Osservatore Romano twitta e diffonde urbi et orbi via web l’attività che sta svolgendo sull’isola siciliana il braccio destro del Papa sul fronte della carità don Konrad, padre Corrado per gli italiani, l’arcivescovo polacco appena nominato Penitenziere e al quale Bergoglio ha affidato compiti di emergenza caritativa.

(“Tu non sarai un vescovo da scrivania, Tu dovrai essere il prolungamento della mia mano per portare una carezza ai poveri, ai diseredati, agli ultimi”). La missione di Krajewski a Lampedusa inizialmente doveva rimanere segreta, il Papa si era anche raccomandato di andare laggiù in incognito, ma poi la cosa è diventata praticamente impossibile visto che padre Corrado benediceva bare, incontrava i superstiti del naufragio, parlava con i sommozzatori ai quali ha consegnato un rosario da portare laggiù in fondo al mare dove sono ancora intrappolati nella stiva della nave centinaia di corpi. Il tutto sotto gli occhi di centinaia di fotografi e giornalisti.
Diverse immagini hanno fatto il giro del mondo: l’arcivescovo Krajewski sulla banchina che incoraggia gli sforzi dei volontari, distribuendo altre coroncine del rosario benedette.

Ogni sua azione non passa inosservata e lui trasmette a Roma cosa accade a Lampedusa in tempo reale, in modo che Papa Francesco possa tenersi costantemente informato sugli sviluppi della più grave tragedia avvenuta negli ultimi tempi. “Una vergogna” aveva tuonato da Assisi qualche giorno fa. Ieri mattina don Corrado è voluto anche salire sul gommone della guardia costiera per seguire da vicino altri recuperi. Lo ha fatto pregando, fissando quei poveri inghiottiti dalla disperazione e dai flutti. Don Corrado, 50 anni da poco compiuti, vuole mettere in pratica il desiderio del pontefice di “prolungare il suo cuore e portare laddove si soffre la misericordia del Padre celeste».

Il Papa quando gli ha ordinato di distribuire denaro e aiuti ai poveri della Capitale, gli ha raccontato che quando era a Buenos Aires lo faceva lui stesso la sera, ma adesso che vive “recluso” in Vaticano non può più farlo. Così spetta a lui intervenire a suo nome. Bergoglio avrebbe voluto andare lui stesso a Lampedusa, ma diventava complicato. Ecco perché ha mandato don Konrad, utilizzando però l’aereo della Kyenge.

messaggero

Condividi l'articolo

 



   

4 Commenti per “Lampedusa: Con l’aereo della Kyenge don Konrad porta soldi ai superstiti”

  1. La Signora Kyenge ha un suo aereo personale…… e se si…….!dove ha trovati
    Gli euri……!

    • Gentilissima Signora Pina lo dovremmo chiedere al PD e al Sig. Letta, e la benzina la paghiamo noi, e le forze dell’ordine fra poco dei due tutori delle forze dell’ordine uno guida e l’altro spinge l’auto per correre dietro ai malviventi.
      Mi dispiace dirlo ma siamo rimasti a poco tempo al tempo.
      Compagni continuate a votare PD ed ecco i risultati di giorno per giorno hanno detto che avremmo più soldi a fine mese ( circa 10 euro ) ma già di tasse ne pagheremo di più sempre con il giochetto delle tre carte.

  2. E anche io pago mi sono stufato di questa cozzaglia di g…………!!!

  3. e io pago…..

Commenti chiusi


Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -