Nuda e con il burqa di jeans: Diesel fa infuriare l’Islam

DIESEL

6 OTT – La modella vestita solo di un burqa di jeans, con braccia e schiena tatuati in vista, e la scritta “Non sono quello che sembro”: Diesel ha lanciato una nuova campagna pubblicitaria choc in un contesto politico segnato da continue tensioni di islamofobia.

Il manifesto sta facendo il giro del mondo grazie alla Rete e ha già suscitato l’indignazione di musulmani, femministe e anche di quanti ritengono che la pubblicità ed i pubblicitari debbano pur porsi dei limiti. Gli internauti si ritrovano divisi, anche con toni duri, tra quanti sostengono che anche solo una fotografia che appare come una garbata ed elegante provocazione, può tradursi in un’offesa all’Islam, e chi sostiene che arte e pubblicità ormai vanno a braccetto e che, quindi, limitare la fantasia dei creativi sarebbe come porre un freno alla libertà d’espressione.

liberoquotidian0

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -