Bologna: Violenta per un anno la sorella, arrestato un serbo

piange4BOLOGNA, 6 ott  – Un serbo di 34 anni è stato fermato dalla Squadra mobile dopo un’indagine che ha scoperchiato un’orribile vicenda di violenze sessuali in famiglia. La vittima era la sorella, quattro anni più di lui, abusata per un anno e mezzo e perfino costretta, in un’ossessione di morbosa gelosia, a utilizzare come sfondo del telefonino una foto di loro due abbracciati. Le accuse sono violenza sessuale, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, maltrattamenti.

Abbandonata dai genitori a due mesi, a 14 anni è finita sul marciapiede prima a Belgrado e poi a Bologna. Ha sposato un bolognese e quattro anni fa ha portato in Italia il fratello minore, ospitandolo in casa con il marito in un paese sull’Appennino. Ma questi, fin dall’inizio del 2012, l’avrebbe più volte costretta ad avere rapporti sessuali, comportandosi come un fidanzato geloso anziché come una parente, appropriandosi anche dei proventi dell’attività di prostituta che la donna continuava a svolgere.

Inutile, nel maggio 2012, la prima denuncia della donna. Ma a metà agosto, dopo che lui le ha sottratto il passaporto, è tornata dalla polizia. La Squadra mobile, con un’indagine molto rapida, ha ricostruito la storia, anche con le conferme del marito, un 56enne con seri problemi di salute. L’uomo avrebbe ammesso i rapporti sessuali ma non lo sfruttamento della prostituzione. Il fermo è stato convalidato.

corriere.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -