Senatore Pd inquisito per peculato vota la decadenza di Berlusconi

pd5 ott – Il Sen. Nuorese Giuseppe Luigi Cucca, inquisito per peculato (Indagato/i per aver utilizzato soldi pubblici per fini personali) nell’inchiesta che vede coinvolti tra gli altri Francesca Barracciu candidata presidente del Pd alle prossime regionali, Giuseppe Pirisi segretario provinciale del Pd candidato sindaco e sconfitto nella sua Macomer e Vincenzo Floris consigliere regionale, ieri in giunta al Senato ha votato per la decadenza di Silvio Berlusconi da Senatore.

Come può un inquisito decidere delle sorti di un altro Senatore? Il Sen. Cucca avrebbe fatto bene a dimettersi dalla giunta almeno per dignità ma è evidente che nel Pd certe cose valgono solo per gli avversari politici, se l’inchiesta dovesse concludersi con una condanna il Sen. Cucca avrà lo stesso trattamento di Silvio Berlusconi?

Questa vicenda evidenzia ancora una volta che la scelta del Pd di votare la decadenza del leader del centrodestra è una presa di posizione ideologica che non ha niente a che fare con il rispetto della costituzione e delle leggi. Come sempre in casa Pd specialmente in quello nuorese vale il detto: giustizia si ma non a casa mia.

Giorgio Gaias (Coordinatore Provinciale Forza Italia Giovani Nuoro)



   

 

 

1 Commento per “Senatore Pd inquisito per peculato vota la decadenza di Berlusconi”

  1. Da ex PCI e PD dico che sono una brutta razza di bugiardi per questo ho detto EX sono solo dei voltagabbana che pensano solo ai loro interessi personali basta vedere come si stanno scontrando tra di loro per il potere.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -