Il regista Lizzani suicida a Roma, si e’ lanciato dal terzo piano

lizzani5 ott. – Il regista Carlo Lizzani e’ morto precipitando dal terzo piano della sua casa in via dei Gracchi a Roma. Aveva 91 anni. L’ipotesi e’ quella di un suicidio.
Lizzani e’ morto sul colpo cadendo nel cortile interno del palazzo. Secondo le prime testimonianze dei vicini negli ultimi tempi appariva un po’ depresso.

Lizzani era nato a Roma il 3 aprile del 1922. Legato al neorealismo esordi’ con Achtung banditi! nel 1951. Tra i suoi film piu’ noti Cronache di poveri amanti (1954), Il processo di Verona (1963), Banditi a Milano (1968), Mussolini ultimo atto (1974)fino all’ultimo Hotel Meina (2007). All’inizio della carriera come sceneggiatore e aiutoregista collaboro’ con personaggi quali De Santis e Rossellini. Ha partecipato alla realizzazione del documentario collettivo L’addio a Enrico Berlinguer. Diresse la Mostra del cinema di Venezia tra il 1979 e il 1982. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -