Lampedusa: affonda barcone di immigrati, il video dei soccorsi

lamped3 ott. – Una tragedia dell’immigrazione senza precedenti ha sconvolto questa mattina l’isola di Lampedusa, dove si contano a centinaia, tra morti e dispersi, le vittime di un naufragio probabilmente causato da un incendio innescato a bordo del barcone dagli stessi passeggeri che cercavano cosi’ di farsi avvistare e soccorrere a poche miglia dalla costa dell’Isola dei Conigli. Sono 94 i cadaveri finora recuperati, compresi quelli di una donna incinta e di tre bambini. Sono 151 i superstiti tratti in salvo. Un centinaio di morti sono nel relitto del barcone naufragato.

Lo scafo, che era stato localizzato in mattinata da un aereo della Guardia costiera, e’ stato raggiunto dai sommozzatori. All’intero ci sono decine di vittime. Secondo il loro racconto sull’imbarcazione c’erano circa 500 persone, tutte provenienti dai Paesi dell’Africa subsahariana, soprattutto Eritrea e Somalia. Almeno 250 profughi, dunque, mancano all’appello.
Guardia costiera, carabinieri, Guardia di finanza, ma anche decine di pescatori lampedusani hanno continuano le ricerche in un mare “pieno di cadaveri”, come ha detto il sindaco, Giusi Nicolini stamattina. Commossa e sconvolta, in lacrime sul molo dove sono allineati i cadaveri, Nicolini ha affermato: “E’ un orrore infinito. Ora basta, cosa dobbiamo ancora aspettare dopo questo?”.

Il presidente del Consiglio Enrico Letta, invitato dal sindaco ad andare nell’isola per contare i morti, segue la situazione da Palazzo Chigi, ha annunciato la proclamazione del lutto nazionale. Il vicepremier e ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha presieduto a Lampedusa una riunione del comitato per la sicurezza e riferira’ alla Camera domani. La politica davanti alla tragedia si e’ fermata: annullate conferenze stampa e incontri politici in programma stamattina, mentre sono unanimi le dichiarazioni di cordoglio e sgomento, a cominciare da quella del presidente della Camera, Laura Boldrini. Fa eccezione la Lega Nord, che addebita la “responsabilita’ morale” della strage alla stessa Boldrini e al ministro Cecile Kyenge.

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta. Titolare del fascicolo e’ il sostituto procuratore Andrea Maggioni. I reati ipotizzati, al momento a carico di ignoti, sono di omicidio plurimo colposo, naufragio colposo e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravato. La polizia sta interrogando diverse persone individuate tra i sopravvissuti e sospettate di essere lo scafista del barcone, il cui relitto e’ stato individuato, quasi completamente sommerso. Non ci sono per adesso persone fermate.

Poche ore prima della tragedia, un altro barcone era approdato a Lampedusa con a bordo 463 immigrati, tutti siriani.
Tra loro ci sono anche diverse donne, tre delle quali incinte, e una ventina di bambini. Uno di questi e’ un neonato di 2 mesi. Visitati nel poliambulatorio di Lampedusa, sono apparsi tutti in buone condizioni di salute. Sbarchi di immigrati anche a Siracusa, dove sono giunti 117 profughi, e nella sua provincia, a Portopalo di Capo Passero, dove sono state soccorse 200 persone.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -