Bilancio, la UE vuole 4 miliardi. “ha un disperato bisogno di investimenti”

euro-butt3 ott – Non ha fine lo scontro tra Parlamento europeo e Consiglio sui bilanci. Mentre l’Eurocamera resta in attesa del sì definitivo dei governi al versamento dei 3,9 miliardi richiesti dalla Commissione europea per onorare le fatture in sospeso nel 2013 e ricorda che tale versamento è la condizione “indispensabile” per approvare il bilancio pluriennale 2014-2020 (che andrà al vaglio della plenaria di Strasburgo tra il 21 ed il 24 ottobre rischiando la bocciatura), la Commissione Bilancio del Parlamento tra ieri e oggi ha ribaltato con una serie di votazioni l’impostazione dei governi sul budget 2014.

In particolare i parlamentari chiedono che siano annullati i tagli proposti dal Consiglio negli investimenti necessari per stimolare la crescita, come ricerca, misure a favore del lavoro giovanile e l’imprenditoria. Hanno approvato il ‘frontloading’ di 360 milioni di euro, annullando di fatto i tagli che il Consiglio – contraddicendo le conclusioni del vertice di giugno – ha chiesto. “Abbiamo disperatamente bisogno di investimenti, ricerca, formazione e innovazione” commenta la liberale danese Anne Jensen che punta il dito sui governi: “E’ strano vedere che il Consiglio abbia concentrato i tagli proprio in queste aree”.

Il presidente della Commissione Bilanci, il ‘popolare’ francese Alain Lamassoure (Ump), lancia poi l’allarme sullo stato dei pagamenti: “Nel migliore dei casi, per il 2014 avremo un budget inferiore del 6% a quello del 2013. Ma il 90% delle risorse del prossimo anno dovranno essere usate per pagare gli arretrati. Ciò significa che la Ue che ha un disperato bisogno di investimenti non avrà i mezzi per investire in alcunché”. La Commissione Bilanci ha poi congelato le spese per il funzionamento dello stesso Parlamento (1,764 miliardi di euro) e tagliato le spese per i viaggi dei parlamentari. Inoltre ha approvato il mantenimento dei 250 milioni di fondi di aiuti per il Medio Oriente.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -