Bonino sui marò “non sono sicura della loro innocenza”. Terzi va su tutte le furie

terzi1 ott – Da Emma Bonino una pugnalata per i marò prigionieri in India. “Non è accertata la colpevolezza e non è accertata l’innocenza. I processi servono a questo”. La precisazione è apparsa sullo spazio della pagina facebook creata per “ospitare pareri e commenti sulla vicenda che ha coinvolto i due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre accusati di aver ucciso due pescatori indiani e prigionieri dal febbraio del 2012.

Ma è stata una frase che ha fatto infuriare il predecessore della Bonino Giulio Terzi di Sant’Agata che su twitter ha scritto, “Credo nella loro innocenza perché l’hanno affermata sin da inizio. Perché le nostre istituzioni pongono ora dubbi legittimando il processo in India?”. Secondo Terzi un’eventuale condanna sarebbe illegittima. E sempre su twitter Terzi spiega: “Certo che ci vuole un processo, ma è legittimo solo se lo Stato ha giurisdizione. E l’India non ce l’ha, il fatto è avvenuto in acque internazionali. E’ ovvio che occorre il processo ma in Italia”.

PER BONINO INNOCENZA MARO’ VA DIMOSTRATA CON PROCESSO: CI FACCIA FAVORE, TACCIA

Vicenza, 1 ottobre 2013

“Se questo è lo spirito con cui il ministro Bonino sta cercando di riportare in patria i nostri marò, non c’è da meravigliarsi che siano trattenuti in India da circa 600 giorni a disposizione in ogni momento dell’autorità giudiziaria indiana, lontani da casa e da effetti. Ci faccia un favore, taccia”.
Commenta così Sergio Berlato, deputato al Parlamento europeo e coordinatore provinciale del Pdl di Vicenza, la notizia secondo cui ieri lo staff del ministro degli Esteri, Emma Bonino, in risposta ad alcuni commenti su un social network “per ospitare pareri e commenti sulla vicenda che ha coinvolto i due marò italiani Latorre e Girone’”, avrebbe commentato che ‘”Non è accertata la colpevolezza, e non è accertata l’innocenza. I processi servono a questo”.
“Sappiano i nostri militari- conclude Berlato- che a differenza del ministro Bonino siamo in tantissimi convinti della loro innocenza, e continueremo a ripeterlo in ogni sede, lottando perché non vengano dimenticati e si arrivi al più presto una soluzione positiva della vicenda”.

 

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Bonino sui marò “non sono sicura della loro innocenza”. Terzi va su tutte le furie”

  1. Ma tu vedi che ministri abbiamo in Italia, sapevo di non essere tutelato dalla mia nazione ma dopo questa affermazione mi vergogno io di essere Italiano anche se si dovrebbero vergognare altri, che m……….!

  2. vittorioso.frappelli

    Il solito populismo scorretto della Bonino che fino. ad oggi ha solo scaldato il banco. Un Ministro che quando gli pare fà la garantista e quando(come adesso) deve prendere iniziative a favore Dei Marò Silenzio Assoluto….che vergogna

  3. La Bonino apre bocca solo per dar fiato alle trombe…..Il fatto è avvenuto come tutti ben sappiamo in acque internazionali, e tutti sappiamo che se ciò è avvenuto, i “criminali” devono essere giudicati nel paese d’origine.. quindi l’Italia…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -