Autista di bus aggredita e presa a sputi da un nigeriano

busLivorno, 1 ottobre 2013 – Lite su un autobus, autista aggredita e presa a sputo da un nigeriano. E’ successo in via Mastacchi, dove si è reso necessario l’intervento della polizia.

Procediamo con ordine. Una Volante è intervenuta in via Mastacchi, all’altezza del Penny Market, su richiesta al 113 di una autista del bus della linea 8 rosso in quanto, a seguito di una lite con alcuni passeggeri, era stata aggredita.

L’autista, mentre guidava, ha sentito una passeggera che si lamentava ad alta voce nei suoi confronti e, guardando nello specchietto retrovisore, ha notato un gruppo di cinque persone di colore. Così ha deciso di fermarsi e chiedere spiegazioni.

Ne è nata una discussione, con il gruppo di persone, in particolare con un uomo che all’improvviso le ha sputato in faccia, pretendendo che la donna le aprisse le porte per farli scendere.

Per evitare ulteriori problemi, l’autista ha aperto e il gruppo è sceso di corsa. Nel frattempo è arrivata la Volante della polizia e gli agenti, grazie  alle indicazioni dell’autista, hano fermato e identificato due delle cinque persone coinvolte nella lite, in particolare l’uomo che aveva sputato e la donna che si era lamentata.

La donna era U.N nigeriana del 86 e residente nella zona di Pontedera, con regolare permesso di soggiorno e l’uomo, O.A nigeriano del 1982 residente nella zona di Empoli in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno per asilo politico. Da un più approfondito controllo, l’uomo è risultato avere una nota di rintraccio per la notifica del rigetto della domanda di protezione internazionale anche sussidiaria e rigetto della richiesta di permesso di soggiorno per motivi umanitari emesso dalla Questura di Crotone. Il nigeriano è stato denunciato per il reato di interruzione di pubblico servizio e accompagnato presso il C.I.E. di Roma.

.lanazione.it/livorno



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -