Ristoratore brutalmente pestato da stranieri a scopo estorsione

cc1BARI, 29 SETT – Una banda di estorsori, composta da tre romeni e due moldavi, tutti incensurati, è stata sgominata a Bisceglie (Bat) dai carabinieri della locale tenenza. I cinque avevano preso di mira un ristoratore, cui avevano tentato di estorcere la somma di 20 mila euro, pestandolo brutalmente e minacciandolo di morte pur di convincerlo a pagare.

I malviventi sono accusati – in concorso – di tentata estorsione, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta dei rumeni Ion Chiriac, 41 anni, Dmitrii Codreanu, 29, Ionut Ovidiu Tincu, 29, e dei moldavi Viorel Burlacu, 29 anni e Constanzin Gioachina, 27.

La vittima del pestaggio è un ristoratore 50 enne del luogo: l’uomo, un paio di settimane fa, fu malmenato senza un motivo nel suo locale da due clienti che, dopo aver consumato delle bevande, gli procurarono lesioni e fratture al volto guaribili in 20 giorni. Gli stessi, pochi giorni dopo, spalleggiati da altri tre complici, lo minacciarono di morte, obbligandolo a fissare un incontro in una zona di campagna per la consegna del denaro.

Giunto sul posto, e non avendo portato i soldi richiesti, il ristoratore è stato aggredito con schiaffi e pugni al volto. A questo punto è scattata la trappola dei militari, che, usciti allo scoperto, hanno bloccato i cinque, nonostante il tentativo di fuga per le campagne limitrofe.

Sottoposti a perquisizione, i militari hanno rinvenuto a bordo delle due autovetture in loro possesso alcuni passamontagna ed una radio ricetrasmittente, il tutto sottoposto a sequestro, assieme ai loro telefoni cellulari e a 100 euro in contanti. I cinque arrestati, su disposizione della procura della Repubblica di Trani, sono stati rinchiusi nel carcere locale. La vittima, invece, soccorsa dai sanitari del locale pronto soccorso, ha riportato una prognosi di 10 giorni per lesioni varie al volto e agli arti.

lagazzettadelmezzogiorno.it



   

 

 

5 Commenti per “Ristoratore brutalmente pestato da stranieri a scopo estorsione”

  1. ministro kienge, mi sono perso qualcosa.: pari oppurtunita’ anche a delinquere?

  2. fuori dall’Italia. rispedirli nelle loro galere: in Romania e in Moldavia

  3. Vincenzo Martire

    Tanto..con la giustizia che ci ritroviamo….saranno fuori nel giro di pochissimo…..pronti a ricominciare!!!….Oramai..nel nostro non più “bel paese”.. siamo solamente ospiti sgraditi di nord africani..cinesi..romeni..moldavi…senegalesi…etc..etc… 🙁

  4. La Puglia ha già le proprie bghe da combattere…adesso ci si mettono pure gli stranieri…Rispediteli a casa!!!

  5. Sparategli!!!

    E mandate il costo dei proiettili al governo romeno!!

    Hanno rotto i coglioni!!!
    Abbiamo già i nostri (tra politici e delinqenti)!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -