Non versa Iva perché i Comuni non saldano le fatture: assolto

giust29 sett – A corto di liquidità a causa di importanti fatture non saldate, non aveva versato iva per 135mila euro. Ora una sentenza del tribunale di Venezia lo assolve.

Protagonista di una sentenza destinata a fare scuola un imprenditore di Oderzo, amministratore delegato di un’impresa di Marcon (VE) con un fatturato di oltre tre milioni di euro e 25 dipendenti.

Un paio di anni fa – come riporta Il Gazzettino – l’imprenditore era stato accusato di evasione fiscale dalla Procura in seguito a una segnalazione dell’Agenzia delle Entrate. Per dimostrare la propria buona fede, ovvero di non aver pagato l’iva a causa di fatture non saldate da parte di alcuni Comuni e di due colossi della telefonia mobile, l’imputato, difeso dall’avvocato Franco Miotto, ha prodotto in aula le perizie contabil.i e le testimonianze delle fatture inevase da parte dei propri clienti “eccellenti”.

Il giudice del tribunale di Venezia ha quindi dato ragione all’imprenditore, che ora sta pagando a rate i 135 mila euro di iva non versati a causa della crisi di liquidità.

”Quando le fatture sono state pagate – sottolinea l’avvocato Miotto – l’imprenditore ha chiesto e ottenuto la rateizzazione dell’iva non versata. Per la prima volta – commenta – in Italia un giudice recepisce la grave situazione finanziaria delle nostre aziende alle prese, tra l’altro, con un sistema fiscale ormai inadeguato”.

www.trevisotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -