Argentina: bimbo di 6 anni riconosciuto ufficialmente come trans

trans27 SETT – Un bambino argentino di 6 anni è stato riconosciuto ufficialmente transessuale ed ha ottenuto dalle autorità della provincia di Buenos Aires – la più estesa e popolata del paese – una carta d’identita’ dove figura come bambina. Gabriela, la madre del bimbo – di 39 anni, e la cui vera identità non è stata rivelata – ha avuto due gemelli maschi nel luglio del 2007, e racconta che uno di loro, che la stampa identifica come Lulu, “ha espresso la sua scelta di genere gia’ quando aveva 2 anni e da quando ne ha 4 vive come una bambina e frequenta un asilo dove rispettano la sua identità”.

Evitare discriminazioni amministrative – E’ così che, in base alla legge sull’identità di genere, varata nel maggio dell’anno scorso dal Parlamento argentino, la madre aveva presentato una richiesta di correzione dell’identificazione sessuale di Lulu sulla carta di identità. Gabriela ha detto che il passo le è sembrato necessario “per evitare discriminazioni amministrative”, giacché Lulu “ora affronta situazioni umilianti, che le producono una grande angoscia, ogni volta che deve presentare un documento di riconoscimento che riporta un nome maschile, quando lei si sente una bambina”.

Capacità progressiva – Un ricorso presentato presso un tribunale locale e una richiesta all’anagrafe della provincia di Buenos Aires durante l’anno scorso hanno però avuto un esito negativo. Claudia Corrado, responsabile dell’anagrafe, ha sostenuto infatti in un parere scritto che siccome Lulu “è un minorenne impubere, giacché ha meno di 14 anni” si trova in uno stato di “incapacità assoluta di intendere e di volere e si presume che la sua condotta è portata avanti senza discernimento”. Gabriela ha dunque scritto una lettera direttamente alla presidente Cristina Fernandez de Kirchner ed è intervenuto il governo centrale, attraverso la segreteria per l’Infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia, secondo la quale la Convenzione sui diritti dei bambini riconosce una “capacità progressiva” dei minorenni e dunque il rifiuto dell’anagrafe risultava senza fondamento giuridico. E’ così che ora Lulu riceverà documenti ufficiali in cui viene identificata come una bambina. “La prima bambina trans al mondo riconosciuta amministrativamente, senza intervento giudiziario”, come ha detto Cesar Cigliutti, presidente della associazione Comunità Omosessuale Argentina.



   

 

 

2 Commenti per “Argentina: bimbo di 6 anni riconosciuto ufficialmente come trans”

  1. Sarebbe interessante sapere se e quale ONG o chi c’e’ dietro questa ennesima (stranezza).

    Lleggo che l’UNICEF dell’ONU viene citata in questo art.:

    –Unicef un po’ porcellina?–

    ..In particolare l’Unicef è stata accusata di aver finanziato un libro in cui si promuove l’aborto e si incoraggiano i bambini ad avere relazioni sessuali con omosessuali, altri minori ed—–>> animali

  2. NO COMMENT!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -