Permessi illegali e nozze finte, sgominata banda di immigrati

pol26 sett – Permessi di soggiorno illegali con finte cooperative e matrimoni combinati
Dietro il compenso di una cifra tra i 400 e i 7mila euro, garantivano agli immigrati un permesso di soggiorno per lavoro tramite cooperative inesistenti, contando anche su aziende compiacenti, predisponendo i documenti necessari tra cui buste paga fasulle.

GLI ARRESTI. L’organizzazione, formata anche da indiani, pakistani, tunisini e cingalesi, offriva i “servizi” a propri connazionali e agiva da alcuni anni tra le province di Padova, Verona, Brescia e Milano. Una decina gli arresti tra il Veneto e la Lombardia che la squadra Mobile di Verona sta eseguendo, dalle prime ore di mercoledì, a conclusione di un’inchiesta ad hoc.

MATRIMONI COMBINATI. L’indagine sulla permanenza irregolare in Italia di immigrati attraverso il rilascio di permessi illegali ha fatto emergere inoltre che centinaia di permessi sono stati ottenuti irregolarmente anche attraverso matrimoni combinati tra italiane, spesso in condizioni di difficoltà, con gli extracomunitari.

www.padovaoggi.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -