Milano, alla Bocconi studi gratis anche per figli di immigrati

Andrea Sironi

Andrea Sironi

26 sett – Il rettore Sironi: “L’ateneo apre anche ai figli degli immigrati. Paghiamo loro retta, alloggio, mensa, libri e computer: 70mila euro in tre anni per ogni studente”

MILANO – Andrea Sironi è rettore della Bocconi di Milano, ateneo ai primi posti nei ranking internazionali delle università economiche. Nel suo secondo anno di guida ha deciso di lanciare l’iniziativa “Una scelta possibile”.

Di cosa si tratta?
“L’idea è quella di andare nelle scuole di periferia a cercare ragazzi di famiglie con situazioni economiche e sociali difficili, immigrate ma non solo. Famiglie che non si sognerebbero neanche lontanamente di poter mandare i propri figli alla Bocconi, anche se hanno del potenziale”.

E come li aiuterete?
“Pagando tutto: retta, alloggio, mensa e una borsa di studio per acquistare libri, computer e quant’altro. Si parla di 70mila euro in tre anni per ciascuno, circa 23-24mila euro all’anno”.

Quali sono i criteri per scegliere questi studenti?
“Innanzitutto la loro situazione economica di provenienza, in base all’Isee. In secondo luogo che ci sia in loro del potenziale: non devono per forza essere studenti eccezionali, ma devono superare una soglia per dimostrare di poter fare gli studi qui da noi. Cerchiamo giovani svegli e determinati”. […]
repubblica

Cambi di poltrone, Bankitalia istituisce Comitato di “esperti di alto livello”

Il Comitato, presieduto dal governatore Ignazio Visco, è composto da Franco Gallo, già presidente della Corte Costituzionale, Lucas Papademos, già vice presidente della Bce e primo ministro della Grecia, e dal Rettore dell’Università Bocconi di Milano, Andrea Sironi.



   

 

 

3 Commenti per “Milano, alla Bocconi studi gratis anche per figli di immigrati”

  1. Uhm…e come mai si sono decisi solo ora? E sopratutto sempre a favore di Immigrati? Si è vero che c’è scritto…e non…ma noi Italiani non è che siamo la merda che esce dal culo degli immigrati….chissà quanti hanno voluto studiare alla Bocconi e non potevano permetterselo!!!

  2. Ha ragione Loredana, puzza il fatto che questa decisione venga presa solo ora che siamo invasi dagli “immigrati”. Volete dire che negli anni passati tutti gli studenti italiani si potevano permettere di studiare alla Bocconi? Certamente no, però questa decisione viene presa solo ora, e sono proprio curiosa di vedere in che percentuale saranno gli italiani che vi accederanno, rispetto agli immigrati.

    • Lauretana, sai cosa penso io? Che di italiani, non ce ne saranno manco uno!!!!
      Poi questa è la frase che più mi inquieta:

      …Quali sono i criteri per scegliere questi studenti?
      “Innanzitutto la loro situazione economica di provenienza, in base all’Isee. In secondo luogo che ci sia in loro del potenziale: non devono per forza essere studenti eccezionali…

      In pratica a loro non importa se sei intelligente…ecco perchè i nostri cari carnefici di economia non capiscono un ca22o!!!
      in pratica se la laurea la prendono i così detti normali, se adesso siamo nella fogna, in seguito saremo nella merda!!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -