Disperato perchè senza lavoro sale su una gru: “cosa rimane ai nostri figli?”

gru24 sett – BOLOGNA – “Sono italiano, pago le tasse. Senza lavoro cosa rimane ai nostri figli’“. E’ questo lo striscione che un uomo ha appeso in cima a una gru in via Oberdan a Bologna: l’uomo, probabilmente di origine campana, è salito in cima alla gru questa mattina presto e da allora sta protestando per la sua situazione di difficoltà economica. A segnalare alla Questura il fatto, è stato stamattina alle 7.30 il titolare del cantiere edile aperto in via Oberdan, di cui fa appunto parte anche la gru. Sul posto ci sono agenti della Polizia, vigili urbani, Vigili del fuoco e ambulanze del 118.

La zona in cui si trova la gru è stata chiusa con i nastri bianchi e rossi e i pompieri hanno già provveduto a gonfiare un maxi-materasso che è stato sistemato sotto la gru dalla parte di via Altabella. Alcuni funzionari della Polizia sono saliti sul tetto del palazzo antistante la gru per cercare di parlare con l’uomo e convincerlo a scendere. Lui, però, per il momento sembra non volerne sapere. Intorno alle 8, all’inizio della protesta, urlava alcune frasi in cui faceva cenno al fatto di essere senza lavoro e a un figlio. Sul posto, è passata anche l’assessore al Welfare del Comune di Bologna, Amelia Frascaroli. “Se scende, ne parliamo”, ha detto l’assessore.

Non lavorava da diversi anni, ed è seguito dai servizi sociali, l’uomo che questa mattina all’alba è salito su una gru di un cantiere in via Oberdan a Bologna: a quanto si apprende, si chiama Antonio D.R., ha 37 anni ed è originario della provincia di Latina, residente però in città da anni, già noto alla Polizia per qualche precedente. L’uomo è salito sulla gru alle 4, ma le prime segnalazioni sono arrivate un paio d’ore più tardi, quando sono arrivati sul posto i primi operai del cantiere.  In via Oberdan, sul tetto del palazzo interessato dal cantiere, ci sono tuttora alcuni funzionari della Polizia (tra cui il dirigente delle ‘volanti’ Stanislao Caruso) che stanno tentando di convincerlo a scendere.

dire.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -