Plagio in Gomorra: Roberto Saviano condannato a pagare 60mila euro

saviano22 sett – La Corte d’Appello di Napoli, sezione specializzata in materia di proprietà industriale e intellettuale, ha condannato lo scrittore Roberto Saviano e la casa editrice Mondadori per plagio. Ovvero «illecita riproduzione» di tre articoli, pubblicati dai quotidiani locali “Cronache di Napoli” e “Corriere di Caserta”, all’interno del libro “Gomorra”, il best seller sulla camorra che ha consacrato lo scrittore campano.

Saviano e Mondadori sono stati condannati in solido al risarcimento dei danni, patrimoniali e non, per 60mila euro più parte delle spese legali. In più, nelle edizioni di “Gomorra” dovrà essere indicato il nome dell’autore degli articoli, dell’editore – la Libra Editrice scarl, difesa dall’avvocato Barbara Taglialatela – e della testata da cui sono stati tratti. Lo scrittore ha già annunciato pubblicamente che ricorrerà in Cassazione contro la sentenza d’Appello. Il primo grado era stato favorevole per lui e per Mondadori.

fanpage.it


   

 

 

3 Commenti per “Plagio in Gomorra: Roberto Saviano condannato a pagare 60mila euro”

  1. il guru del copia incolla condannato? comunque su gomorra ci sono parecchie altre pagine scopiazzate da giornali albanesi, pugliesi e calabresi, e in Albania pendono altre cause…. il simbolo della legalità che firma per la latitanza di cesare battisti ha sempre meno lezioni di morale da fare… e alla fine lo salverà come al solito Pulcinella.

  2. ha approssimato, scopiazzato e inventato storie e lo si osanna tanto.. pubblica per la casa di b. ma insomma basta venerare questo (scrittore?) che a mio avviso è mediocre.

  3. quindi mi pare di capire che non potendogli sparare lo distruggono in questa maniera. Eh si, cambiano i metodi ma alla fine mammasantissima arriva sempre al suo scopo , quello di punire chi ha il coraggio di parlare. Credo che indipendentemente che abbia copiato oppure no, rimane il fatto che lui ha avuto le palle di esporsi e mettere alla luce certi fatti sconosciuti alla maggioranza per cui mi pare più che normale che si sia tirato addosso l’ira funesta di chi è stato denunciato con il suo scritto e questo glielo si deve riconoscere a prescindere del copia/incolla.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -