Il Fmi distrugge Letta: pil -1,8%. Disoccupazione salirà al 12,6%

fmi21 sett- L’economia italiana si contrarrà nuovamente quest’anno, con un calo del Pil dell’1,8%, per poi risalire dello 0,7% nel 2014. Sono le stime dell’Fmi pubblicate nella bozza del World Economic Outlook. Le previsioni per l’Italia restano invariate rispetto a quelle diffuse a luglio. Riviste al ribasso, invece, le stime per il Pil mondiale, che risalirà del 2,9% nel 2013 e del 3,6% nel 2014, con un taglio, rispettivamente, di 0,3 e 0,2 punti percentuali.

“Disoccupazione in Italia salirà al 12,6%” – Tra le questioni principali da affrontare resta la disoccupazione, che raggiungerà “un livello inaccettabilmente elevato in molte economie avanzate così come in vari paesi emergenti”. In Italia i senza lavoro saliranno dal 10,7% del 2012 al 12,6% nel 2013 per poi ridiscendere al 12,4% nel 2014.

“La crescita è ancora debole” –
“La crescita mondiale è ancora debole e i rischi al ribasso sono diventati più marcati”, scrive l’Fmi, indicando tra i rischi le conseguenze del rallentamento della Cina, della politica monetaria Usa e di una possibile stagnazione in Eurolandia. All’orizzonte anche possibili rischi geopolitici.


   

 

 

1 Commento per “Il Fmi distrugge Letta: pil -1,8%. Disoccupazione salirà al 12,6%”

  1. Venti di guerra e ribellioni in vista…chi comincia per primo?????

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -