“I politici italiani siano giudicati da un tribunale popolare”

I POLITICI ITALIANI SIANO GIUDICATI DA UN TRIBUNALE POPOLARE!!!

giustiziaL’Associazione Napoli Nord Sud grida contro l’attuale asset istituzionale che vede Con i Comuni d’Italia ridotti alla canna del gas vediamo troppi scandali “politici” a partire da quello, sottaciuto, dei 98 (novantotto) miliardi di euro stranamente condonati alle società delle slot machine, che hanno, addirittura, fatto ricorso su i restanti 600 (seicento) milioni da pagare, per continuare con lo scandalo delle Province, alla vergogna delle società partecipate, dove troviamo le stesse persone che decidono, nelle varie società, in un totale conflitto di interessi percependo diversi lauti stipendi e sulle quali urge un  intervento chiarificatore della Magistratura, alle comunità montane, comprese quelle “sul mare”, alla legge elettorale che vede politici mai eletti dal popolo, alla legge sull’omicidio stradale, una vera mattanza che vede morire migliaia di persone peggio che nei conflitti mondiali, al loro mestiere di palazzinari quando acquistano case milionarie per poche migliaia di euro, alla tassazione esasperata di quei pochi cittadini che ancora lavorano, dell’assenza di confische milionarie dei beni verso chi truffa evadendo ed eludendo lo Stato mettendolo in ginocchio, della riforma delle troppe Forze di Polizia che hanno ordinamenti e organizzazioni, ormai, obsolete senza alcuna autonomia e senza impieghi nelle periferie cittadine, quelle abbandonate, della riforma delle Leggi e della  Giustizia che ancora vede scarcerazioni “eccellenti” e seriali dove vengono tutelati gli assassini ed i delinquenti ma non le loro vittime, alle pensioni d’oro e platino, all’assurdità del D.U.R.C. e tanto altro ancora.

Innanzi alle centinaia di miliardi di euro condonati e spesi per mantenere apparati inutili, che conseguono pochi e costosissimi risultati, i politici italiani, per mantenere i propri agi e tutelare società miliardarie, sottraggono risorse vitali per i cittadini ed il welfare nella consapevolezza che hanno distrutto il tessuto economico e produttivo italiano e favorito il circuito delle banche che prendono risorse per investirle nei propri vantaggi nonostante ci siano stati centinaia di suicidi che hanno fatto svendere per pochi spiccioli i gioielli industriali italiani, dei banchieri che non vanno mai in galera e…

Con l’immigrazione di interi paesi del profondo sud verso la Germania che vede desertificare e scomparire intere provincie.

Con un’Italia sotto scacco perchè saccheggiata anche dai topi di appartamento che sono diventati un altro braccio economico di varie mafie.

Con un’Italia meta dell’immigrazione clandestina mascherata con gli sbarchi “umanitari”, che procura altri miliardi di euro a numerose mafie, isolata dall’Europa perchè i politici sono incapaci di affrontare e riformare l’inutile apparato statale.

Occorre recuperare, confiscare e riassegnare immediatamente tutte queste centinaia di miliardi di euro che possono annullare il debito pubblico in poco tempo ed aiutare i giovani ancora in attesa della prima occupazione, i pensionati che per tirare a campare acquistano cibo destinato a cani e gatti, gli ammalati che abbisognano di cure e di assistenza, la ripresa del tessuto produttivo, gli esodati, la sicurezza nelle città a partire dalle periferie, le famiglie che non riescono neanche ad arrivare alla terza settimana, alla situazione debitoria dei lavoratori che non riescono più a far fronte alle spese e alle assegnazioni delle case popolari agli abusivi “sfrattando” le persone oneste.

Con tutte queste decisioni devastanti per l’Italia e gli italiani, i politici italiani hanno minato, gravemente, la stabilità dello Stato sotto tutti i punti di vista tanto che ci vorrebbe un tribunale popolare per poterli giudicare e recuperare, dai loro super stipendi, pensioni e beni, tutte le risorse necessarie per far rinascere l’Italia a partire dalle famiglie.

In Italia la politica è, apparentemente, solo dedita a percepire, ingiustamente, i loro super compensi ed i super rimborsi elettorali, si interessa solo di Berlusconi e non dei cittadini onesti.

Portici, 18 settembre 2013 – www.napolinordsud.altervista.org – il Presidente SAVASTANO Carmine



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -