Siria: nel rapporto Onu razzi con lettere cirilliche scaduti, Made in Urss ’67

onu18 SET – Un razzo di fabbricazione sovietica, risalente al 1967: non ha dubbi Mikhail Barabanov, del centro di analisi strategie e tecnologie, analizzando i resti del razzo al gas sarin con tracce di lettere in cirillico citato nel rapporto Onu sull’uso di armi chimiche il 21 agosto alla periferia di Damasco. L’esperto, contattato dall’autorevole quotidiano Vedomosti (titolo dell’articolo ‘‘Attacco chimico d’antiquariato”), spiega anche le cifre (4-67-179) immortalate dalle foto allegate al rapporto degli ispettori: 4 sta per il numero della partita, 67 per l’anno di fabbricazione e 179 indica l’impianto militare della fabbrica bellica produttrice, la Sibselmash di Novosibirsk.

Un secondo esperto contattato dallo stesso quotidiano, il colonnello in congedo Viktor Murakhovksi, sottolinea che razzi del genere sono scaduti molto tempo fa e quindi la loro traiettoria e’ imprevedibile, rendendo impossibile individuare da dove sono partiti. Ricordando che l’esercito siriano possiede lanciatori e munizioni moderni, Murakhovksi propende per l’ipotesi che a usare le armi chimiche siano stati i ribelli. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -