“Chapeau” a Roberto Roccu, Docente di Economia Politica Internazionale al King’s College London

ROBERTO ROCCU 299_21496281906_6814_nLondra, 18 Settembre 2013 – Si chiama Roberto Roccu,  è sardo, di Benetutti in Provincia di Sassari, giovanissimo, figlio di impiegati ed è già Docente di Economia Politica Internazionale al King’s College London presso il Dipartimento di Studi Europei e Internazionali al King’s College London, del settembre 2012.

Roberto, ha conseguito un dottorato di ricerca in relazioni internazionali presso la London School of Economics and Political Science (LSE). Prima di trasferirsi in Gran Bretagna, ha conseguito una laurea in Scienze Politiche presso l’Università di Sassari e un Master in Studi Internazionali presso l’Università di Bologna-Forlì. Lui è un madrelingua italiano e sardo, è fluente in inglese, spagnolo e francese, ed è – lentamente ma costantemente – migliorare la sua conoscenza della lingua araba. 

Questi, i suoi interessi di ricerca e di dottorato di supervisione

  • Critica dell’economia politica internazionale
  • Economia politica di sviluppo
  • Economia politica della primavera araba
  • Gramsci

Dissertazione del dottor Roccu incentrata sulla economia politica di riforme in Egitto tra il 1991 e il 2010, e più in particolare sul processo di neoliberalisation dell’economia egiziana che si verificano in quei due decenni. Per analizzare questo processo, il dottor Roccu sviluppato una comprensione alternativa di Gramsci in IR e IPE oltre la prevalente Coxian ortodossia. Il principale argomento avanzato nella tesi è che la neoliberalisation dell’economia egiziana – per quanto parziale, frammentato, e, infine, reversibile – ulteriormente eroso la base per l’egemonia su scala nazionale, contribuendo in modo significativo alla caduta del regime di Mubarak. Nel medio termine, il dottor Roccu prevede di spostare il focus della sua ricerca in una direzione più comparato, studiando come le riforme economiche attuate negli ultimi tre decenni in repubbliche post-populisti arabi – Tunisia, Egitto, Libia, Siria – hanno contribuito, in diverse forme e in misura variabile, per l’ondata di rivolte politiche che questi paesi hanno sperimentato e stanno ancora vivendo nella cosiddetta primavera araba. Dr Roccu sta attualmente lavorando anche in collaborazione con altri studiosi, a una comprensione più sistematica della rilevanza del lavoro di David Harvey per IR e IPE.

Roberto accoglie le domande di dottorato temi legati a nessuno dei suoi interessi di ricerca.

Le sue competenza e l’impegno pubblico

  • Collaboratore occasionale alla stampa internazionale, in particolare per The Guardian e Il Post (in italiano)
  • Intervistato nel talk show televisivi, in particolare dalla BBC (BBC World News e BBC One) sulle questioni riguardanti la primavera araba e la crisi del debito italiano
  • Felice di parlare con i media su questioni che riguardano la primavera araba e più in generale il Medio Oriente, e la crisi del debito europeo meridionale (soprattutto in Italia)

(traduzione: Google)

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -