Imprenditore annuncia ai dipendenti la chiusura dell’azienda e poi si uccide

suicidioPADOVA , 17 sett – Tragedia della crisi oggi nel padovano, a Piove di Sacco: l’imprenditore 57enne Maurizio Bertin, titolare della 3B di Sant’Angelo, si è ucciso oggi pomeriggio legandosi un cavo elettrico al collo nella sede della sua azienda.

Poco prima di compiere il gesto, prima della pausa pranzo, aveva riunito i dipendenti annunciando di essere costretto a chiudere a causa della mancanza di lavoro e delle troppe imposte da pagare.

L’uomo era titolare di un’azienda che produce ruote per biciclette. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato intorno alle 14, appeso ad un ramo di un albero del giardino. Inutili i tentativi di rianimarlo dei medici del 118.

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Imprenditore annuncia ai dipendenti la chiusura dell’azienda e poi si uccide”

  1. Condoglianze ai famigliari, non ho parole per commentare questa ennesima triste notizia.

  2. Non sono gli imprenditori onesti che si devono ammazzare,sono i politici disonesti e parolai che hanno portato il paese in fallimento da 40 anni a questa parte che si dovrebbero suicidare!

  3. Cordoglio alla famiglia, sono io e la mia famiglia, affranto.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -