Afghanistan: un’altra donna poliziotto freddata in un agguato

afgh-donne

Kandahar (Afghanistan), 16 set. – Un donna afghana, alto ufficiale di polizia nell’irrequieta provincia di Helmand, e’ morta per le ferite riportate in un’aggressione di sconosciuti domenica. L’ufficiale di polizia era stata freddata nelle strade di Lashkar Gah, capitale dell’Helmand, a conferma dei gravi rischi che corrono le donne che ricoprono uffici pubblici in Afghanistan. Nigar, come era conosciuta – con un solo nome, come spesso accade alle donne afghane- aveva 38 anni e da 7 lavorava nel dipartimento di polizia criminale della provincia, uno dei focolai dell’insurrezione islamista contro le truppe Isaf.

Madre di un bambino e una bambina, Nigar era di base all’aeroporto di Lashkar Gah. Prima di lei era stata uccisa un’altra donna poliziotto di spicco ad Helmand, il tenente Bibi Islam: divenuta negli anni un simbolo di come le opportunita’ per le donne sono migliorate nell’Afghanistan del dopo-talebani, prima della sua morte Bibi aveva pero’ ammesso di ricevere quotidianamente minacce di morte da chi contestava la sua carriera; e tra i critici, c’era pure il fratello(AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -