Ancora scontri in Turchia, lacrimogeni sulla folla

turchia15 sett – La Turchia ha vissuto un’altra nottata di scontri. A iniziare da Istanbul, la polizia in tenuta antisommossa ha usato gas lacrimogeni e idranti per disperdere gruppi di persone che si erano radunate per protestare in diverse città.

I disordini sono esplosi in seguito alla morte avvenuta lunedì sera ad Antiochia – nella provincia meridionale di Hatay – di un giovane di 22 anni nel corso di una manifestazione a sua volta convocata per protestare contro la morte di un altro manifestante.

Ad Ankara vi è anche il progetto di costruzione di una moschea ad accrescere il risentimento verso il governo, esploso durante l’estate.

Amnesty International chiede a tutti i Paesi di sospendere i trasferimenti alla Turchia di gas lacrimogeni, veicoli blindati e proiettili, fino a quando le autorità non garantiranno il diritto di manifestazione pacifica e libertà d’espressione.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -