Svizzera: bambina iraniana minaccia la polizia con un coltello

iraniana

11 sett – La bambina ha minacciato di accoltellare gli agenti di polizia che volevano prendere il padre che doveva essere espulso dalla Svizzera. E’ questo che imparano i bambini dai loro genitori “integrati”?

Ha solo 9 anni la bambina iraniana che qualche giorno fa ha minacciato la polizia con un coltello. I poliziotti dovevano prelevare dal centro asilanti di Saint-Croix il padre, il quale doveva essere espulso dalla Svizzera. Ma quando sono arrivati la famiglia non ne voleva proprio sapere di lasciar attuare alla polizia la decisione del Servizio della Popolazione.

Tanto che addirittura la bambina ha impugnato un coltello e lo ha rivolto verso la polizia. Momenti di tensione, ma gli agenti sono riusciti a impedire che la bambina facesse male a sé stessa e alle altre persone. Successivamente, come racconta 20 minuti, l’uomo e le bambine sono state portate in un posto di polizia, mentre la madre è stata accompagnata in un ospedale psichiatrico.

L’uomo è tutt’ora trattenuto, ma potrebbe evitare l’espulsione immediata. Sta a vedere che sono proprio questi gli insegnamenti che certe famiglie “integrate” danno ai loro figli…

mattinonline.ch



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -