Marocchino ubriaco picchia la convivente davanti al figlio, subito liberato

cc10 sett – Picchia la convivente davanti al figlio minore. Le urla della donna allarmano i vicini che chiamano i carabinieri.
S’è conclusa con l’arresto di un marocchino di 55 anni per maltrattamenti in famiglia una complessa vicenda che ha richiesto l’intervento dei carabinieri di Fossato di Vico e di Nocera Umbra, con il coordinamento della Compagnia di Gubbio, una mattinata al cardiopalmo.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri alla base del litigio ci sarebbero futili questioni: l’uomo in evidente stato di ebbrezza alcolica, senza alcuna ragione, ha picchiato la convivente in presenza del figlio minore. I vicini hanno fatto scattare l’allarme e i militari sono riusciti a bloccare il marocchino.

E’ scattato quindi l’arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. La donna, condotta per accertamenti in ospedale a Foligno, è stata giudicata guaribile in 5 giorni per escoriazioni alla mano destra e trauma contusivo alla gamba destra. L’uomo, condotto nel carcere di Capanne a Perugia, è stato processato e rimesso in libertà. Per lui è stato disposto l’immediato allontanamento dall’abitazione familiare col divieto di avvicinarsi alla donna oltre a quello di frequentare gli stessi luoghi frequentata da quest’ultima. messaggero



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -