Roma: controllori aggrediti da nigeriani senza biglietto

atacROMA, 7 sett –  – Aggressione intorno alle 12 sul bus di linea 170. I controllori Atac a bordo del mezzo sono stati colpiti da tre persone che erano a bordo del mezzo con dei passeggini e sprovviste di biglietto.

Si tratta di nigeriani, due donne incinta e un uomo che hanno aggredito i controllori con calci e a colpi di passeggino. L’aggressione è durata fino all’arrivo al capolinea, alla stazione Termini, dove, scesi dal mezzo, hanno colpito anche il capo ispettore Atac. Sul posto sono intervenuti i carabinieri in moto del nucleo radiomobile che sono riusciti a sedare gli animi. I tre sono stati trattenuti e portati in caserma per gli accertamenti di rito.

La solidarietà del sindaco. «Esprimo solidarietà ai controllori dell’Atac aggrediti da persone che non credono nel rispetto della legalità. Questa è una cittá ospitale, che accoglie, che vuole funzionare meglio e dare opportunità di vita a tutti, ma sarà durissima e severissima con chiunque si permette di infrangere la legge, di aggredire qualcuno che sta svolgendo il proprio lavoro per migliorare la cittá». Lo ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino. «Questi comportamenti non saranno tollerati e chiederó alle forze dell’ordine di intensificare presenza e severità, che vanno insieme all’accoglienza che può avvenire solo all’interno della legalitá», ha concluso.

Ieri un’altra aggressione. Sabato pomeriggio in piazza di Porta Maggiore, un autista in servizio sulla linea 105 è stato aggredito da tre nomadi, due donne e un uomo, che lamentavano di non essere riusciti a salire con i loro passeggini sull’autobus. La vittima, che si è riservata di sporgere denuncia ai carabinieri, è stata insultata e graffiata ad un braccio dalle due donne. messaggero



   

 

 

3 Commenti per “Roma: controllori aggrediti da nigeriani senza biglietto”

  1. Questi sono i regali del buonismo e della sinistra. Marino ha fatto promesse ed ora i cittadini pagano.

  2. I romani non vedevano l’ora di liberarsi di Alemanno……peccato che siano caduti dalla padella nella brace! Purtroppo si è ampiamente superato il punto di non ritorno….se quanto si legge nelle cronache cittadine è l’arricchimento culturale di cui parla il ministro Kyenge stiamo freschi…..

  3. Qui da noi, in Valsesia, è accaduto settimana scorsa. Tre nordafricani senza biglietto hanno assalito il controllore del treno che aveva osato chiederglielo, ne avrà per un mese mentre loro sono fuggiti indisturbati.
    Il nostro deputato, Gianluca Buonanno e il consigliere regionale Paolo Tiramani hanno presentato interrogazioni a riguardo

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -