Importiamo “culture”: aborto selettivo in Gran Bretagna

gendercide

6 sett – Effettuare aborti selettivi, motivati cioè dal sesso del feto, e’ illegale nel Regno Unito, ma almeno due medici sono stati filmati mentre prendevano accordi in questo senso con loro pazienti per poi portare a termine l’operazione. Non solo, il caso sarebbe stato noto alle autorita’ giudiziarie, ma sarebbe stato deciso di non perseguire i due professionisti per motivi di ”interesse pubblico”, scrive oggi il Daily Telegraph, rivelando una potenziale bomba su cui il ministro della Sanita’ Jeremy Hunt ha gia’ chiesto che si faccia chiarezza.

Le prove risultano gia’ chiare: esistono alcuni video in cui si distinguono chiaramente i due medici mentre prendono accordi con donne che chiedono di interrompere la gravidanza esclusivamente perche’ non vogliono dare alla luce una bambina. La procura generale ammette di aver condotto indagini e di aver comunicato alla Polizia la decisione di non procedere sulla base di considerazioni di ”interesse pubblico, appunto, e questo nonostante ci fossero le premesse per una eventuale condanna.

La vicenda, era stato quindi stabilito, sarebbe stata gestita dalle autorita’ mediche, in particolare dall’organo che si esprime sulla condotta etica ma che non ha alcun potere giudiziario. L’aborto selettivo e’ diffuso in paesi come Cina e India. In Gran Bretagna e’ illegale ma da recenti indicazioni del governo risulta che questi aborti vengano praticati da alcune comunita’.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -