Siria, Letta: Da parte nostra c’e’ comprensione verso gli Stati Uniti

letta_obama

5 set. – “Il nostro quadro giuridico ci impedisce qualunque partecipazione”, con gli Stati Uniti “ci sono approcci diversi rispetto a questa vicenda, ma l’Italia non ha nessuna intenzione di strappare”. Lo afferma il premier Enrico Letta, parlando della crisi siriana prima dell’inizio dei lavori del G20. Con Gli Stati Uniti “non c’e’ nessuna freddezza”, aggiunge il Capo dell’esecutivo. “L’alleanza con gli Usa c’e’ e rimarra’ ma faremo di tutto affinche’ si riesca ad arrivare a soluzioni positive. E’ possibile che ci si parli e si trovi un’intesa”, dice Letta.

“La presidenza russa usi tutte le armi a disposizione per evitare strappi”, osserva il presidente del Consiglio. “Da parte nostra c’e’ la comprensione” verso gli Stati Uniti. “Mi rendo conto di tutte le difficolta’. In questa vicenda non e’ possibile fare ragionamenti che non tengano conto di scenari avvenuti negli ultimi dieci giorni”, rimarca il premier. Letta si riferisce a cio’ che e’ capitato a Londra e negli Stati Uniti.



   

 

 

1 Commento per “Siria, Letta: Da parte nostra c’e’ comprensione verso gli Stati Uniti”

  1. Putin e’ stato molto chiaro.. basta leggere..

    Siria – Putin Smaschera il Piano del NWO

    Siria – I satelliti Russi forniscono la prova definitiva all’ONU sull’innocenza di Assad e le responsabilità di USA e Arabia Saudita I razzi della strage? Cosa dei “Ribelli Salafiti”

    /———/

    Fortunatamente Putin ha schierato 23 navi da guerra.. e i vari esportatori di democrazia dovranno stare molto attenti.. 😉

    Tanto leggo:

    OBAMA HA ESITATO PERCHE’ LA SIRIA HA DEMOLITO UN F-22 RAPTOR E ALTRI 4 MISSILI

    Il 1°Settembre un esperto militare in un’intervista al canale televisivo “Al Manar”, ha confermato che il motivo del ritardo nella partenza dell’attacco da parte del presidente Obama sulla Siria non è stato quello presumibile di attendere il voto del Congresso. La ragione è che tra il 30 e il 31 Agosto, la Siria, ha distrutto un US Air Force F-22 Raptor, e quattro missili “Tomahawk”.
    L’F-22 Raptor è il caccia più avanzato al mondo. Esso opera a un livello estremamente alto di altitudine e si sviluppa in velocità estremamente elevate. Questo è il motivo per il quale era impossibile abbatterlo.
    Equipaggiato con armi che possono abbattere un nemico a distanza di 50 km. Ha la più recente tecnologia nel campo che lo rende completamente invisibile.
    I Generali americani erano così scioccati perché è un velivolo altamente professionale come sono rimasti scioccati dalla intercettazione di 4 missili Tomahawk.

    Un aereo militare statunitense si è schiantato nei pressi del confine con la Giordania, lanciando i missili in mare. Scrive il quotidiano “Los Angeles Times”, circa l’abbattimento di un aereo F-22 Raptor.
    Il giornale ha anche riferito che il 30 Agosto difese aeree siriane hanno abbattuto quattro missili americani “Tomahawk” col sistema russo anti-missile “Kevlar – 1″.
    Ecc.ecc.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -