Salvini (Lega Nord): i senatori a vita li paghi Napolitano

Salvini

30 ago. – “Con tutto il rispetto per le persone scelte, la nomina di 4 nuovi senatori a vita e’ una presa per il culo per gli italiani che fanno sacrifici”. Lo scrive il vice segretario della Lega Nord, Matteo Salvini. “Dobbiamo tagliare, faticare e risparmiare, e Napolitano ha la bella idea di inventarsi altri 4 stipendi a vita – aggiunge – che li paghi lui, questi nuovi senatori! Sarebbe ora di abolire la carica di senatore a vita”, conclude.

Calderoli – ”La scelta di nominare altri quattro senatori a vita e’ fuori luogo oltre che anacronistica visto che tutti auspicano un senato federale, delle regioni con un numero ridotto di senatori espressi col voto dai territori. L’articolo 59 al secondo comma deve essere abolito cosi’ come avevamo gia’ previsto nella riforma costituzionale del 2005. Qualcuno diceva che a pensar male si fa peccato ma qualche volta si indovina. Non vorrei mai che queste nomine possano assumere l’importanza che i senatori a vita ebbero nel sostegno del governo Prodi. Facendo due calcoli vedo nel nostro futuro con questa scelta un Letta Bis con una rinnovata maggioranza. Chi decide le sorti del paese votando le leggi deve essere eletto non nominato”. Lo dichiara in una nota il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli.

”Presidente Napolitano, erano proprio necessari 4 nuovi senatori a vita con quello che costano 1000 parlamentari in carica e non c’e’ un euro?” Lo scrive su Twitter il presidente dei deputati di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, rivolgendosi al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano che oggi ha nominato quattro nuovi senatori a vita.

”No, ma io dico: agli italiani chiediamo sacrifici e poi si nominano altri 4 senatori a vita? Altri stipendi a vita, a chi non ne aveva bisogno”. Lo scrive su Twitter Licia Ronzulli, europarlamentare del Pdl.

Condividi l'articolo

 



   

12 Commenti per “Salvini (Lega Nord): i senatori a vita li paghi Napolitano”

  1. Natalia Natali

    preghiamo preghiamo, preghiamo, che Dio dall’alto con l’aiuto di Papa Francesco sulla terra dia una svolta a questa politica Italiana, visto che tutidavano come ineccepibile Napolitano, cosa della quale non ho mai creduto, Camurso assente, PD taciturno e italiani sempre più in difficoltà, sia di lavoro che di futuro, non ne possiamo proprio più!

  2. Tutto calcolato: Claudio Abbado? Nel 2001, sul quotidiano francese Le Figarò, criticò gli italiani definendoli dei “cretini” (per non dire altro) all’indomani della vittoria elettorale di Berlusconi

    Renzo Piano.
    “Berlusconi è un esempio terribile per il nostro Paese. L’Italia non è una nazione egoista ma lui ha dato ossigeno alle parti peggiori della società.

    Carlo Rubbia?
    – scrisse una lettera aperta su Repubblica in cui bacchettava il governo Berlusconi “per l’umiliazione che la ricerca in Italia sta subendo”.

    Elena Cattaneo, che si è opposta strenuamente al divieto di utilizzo delle cellule staminali embrionali previsto dalla legge 40, tanto da (come ha scritto Nando Dalla Chiesa) far causa a Berlusconi insieme con due sue colleghe. Inoltre, c’era la sua firma nel manifesto degli intellettuali che sostenevano Pier Luigi Bersani nella competizione delle primarie: “L’Italia sia governata da un politico competente e legittimato dal consenso popolare come Bersani”,..

    Fortunatamente la gente ha capito 😉
    Chi puo’ GIUSTAMENTE scappa, con i capitali e le poche rimanenti competenze..

    Ogni popolo ha il governo che si merita.. e i relativi SENATORI..

  3. Il problema è sempre e solo UNO gli ultraottantenni così come devono fare gli esami di patente ogni anno non possono impunemente decidere spese folli a carico di tutti…allucinante sentire quello che ha detto DOPO LE NOMINE …adesso mi sento sgravato da un dovere istituzionale….Va A CASA VA FARE IL NONNO E TOGLITI DAI PIEDI PER SEMPRE.

  4. Caro Presidente Napoletano penso che poteva coniare una medaglia al valore e alle capacità di questi personaggi che con i loro introiti non avevano bisogno di un reddito a vita che gli italiani dovranno considerare come nuova spremitura a spese dei contribuenti in un paese che dovrà pagare debiti e relativi interessi per 50 anni. Sono una pensionata che fa i salti mortali per campare eppure sono spremuta per contribuire anche per costoro. IMMAGINO CHE SARANNO PRESENTI IN SENATO OGNI QUALVOLTA CI SARA’ DA VOTARE PROPOSTE PER TAGLIARE I NOSTRI. REDDITI. GRAZIE PRESIDENTE ………………

  5. Come non essere schifato da questo incapace di parte che fa il presidente e si permette di buttare i soldi degli italiani! Siamo sempre più verso soluzioni estreme, per chiudere questo periodo infame.

  6. Pienamente d’accordo con Salvini, Calderoli e Meloni!!! In effetti….4 voti in più possono fare la differenza….meglio organizzarsi in tempo no?

  7. se fosse solo per onore, ossia senza spese per i contribuenti, e senza diritto a votare, allora ben vengano anche di più…

  8. si tutta gente che ha bisogno di soldi, poi. che schifo di paese itaglia

  9. Pienamente d’accordo!!!!

  10. Giorgio Bongiorno

    4 in un colpo , perchè non 40?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -